Azienda ULSS 8 Berica - Regione del Veneto

Sei in: … > Curarsi e ottenere assistenza sanitaria > Ticket ed Esenzioni > Ticket ed esenzioni per l'assistenza specialistica (visite ed esami) e quota fissa sulla ricetta

Scheda prestazione

Ticket ed esenzioni per l'assistenza specialistica (visite ed esami) e quota fissa sulla ricetta

Descrizione

Ticket per le prestazioni specialistiche

La compartecipazione alla spesa (ticket) per le prestazioni specialistiche e diagnostiche ambulatoriali segue le indicazioni della normativa nazionale.

Per gli assistiti che non hanno nessuna forma di esenzione, la compartecipazione massima alla spesa è di 36,15 euro sulla base delle tariffe delle prestazioni richieste nella singola impegnativa (ricetta). Ogni ricetta può contenere fino a 8 prestazioni della stessa branca specialististica (e fino a 4 se relative all'odontoiatria).

Quota addizionale per le prestazioni specialistiche ambulatoriali (comprese le prestazioni di laboratorio) e per la diagnostica.

Fino al 31/08/2020 il cittadino che accede ai servizi tramite ricetta SSN dematerializzata/rossa paga, oltre al ticket per la prestazione erogata, anche una quota pari a:

  • 10,00 euro per ciascuna impegnativa per soggetti che appartengono ad un nucleo familiare con reddito lordo complessivo riferito all'anno precedente, maggiore o uguale a 29.000 euro, oppure per soggetti residenti fuori dalla regione Veneto;
  • un importo pari a zero per ciascuna impegnativa per soggetti che appartengono ad un nucleo familiare con reddito lordo complessivo, riferito all'anno precedente, inferiore a 29.000 euro e che siano anche iscritti all'anagrafe regionale e residenti nella regione Veneto. Tali soggetti quindi versano il ticket e non la quota fissa.

Dal 1/9/2020 la quota fissa sulle ricette di specialistica è abolita.

Qualsiasi sia la data della ricetta e la data di contatto, il paziente che accede con ricetta SSN priva di codice di esenzione oppure con codice 7RQ per le prestazioni ambulatoriali erogate dal 1° settembre 2020 in poi, paga solo il ticket e non la quota fissa, né quella di 10 Euro, né quella di 5 Euro.

Dal 1° settembre 2020, pertanto, è superato il rilascio, da parte degli sportelli amministrativi distrettuali, delle esenzioni 7RQ, che restano utili solamente per l'accesso alle prestazioni di odontoiatria.

Si confermano esenti dal pagamento della quota fissa le persone già in possesso di esenzione per patologia o per motivi socio-economici (età e reddito, disoccupazione...).

Per maggiori informazioni sull'esenzione o sulla riduzione della quota fissa su ricetta rossa, consultare la pagina dedicata.

Esenzioni

Il Ministero della Salute ha predisposto un elenco di prestazioni per le quali alcuni soggetti che rientrano in particolari categorie sono esenti dal pagamento del ticket: