Azienda ULSS 8 Berica - Regione del Veneto

Sei in: … > Stili di vita e alimentazione > Sicurezza degli alimenti > Macellazione suini per consumo domestico privato: nuove procedure 2021/2022 - Distretto Est e Distretto Ovest

Scheda prestazione

Macellazione suini per consumo domestico privato: nuove procedure 2021/2022 - Distretto Est e Distretto Ovest

In carico a: Servizio di Igiene degli Alimenti di Origine Animale (SIAOA)

Descrizione

A seguito dell’entrata in vigore del D. Lgs. 2 febbraio 2021, n. 27, sono state introdotte rilevanti novità nelle tradizionali procedure amministrative e sanitarie, atte a garantire la sicurezza alimentare delle carni macellate per il consumo domestico privato al di fuori del macello.

In primo luogo il D. Lgs. 27/2021 abroga integralmente il R.D. 3298/1928 il cui articolo 13 costituiva la norma di riferimento nazionale per la regolamentazione dell’attività di macellazione degli ungulati domestici (tra cui i suini) al di fuori del macello e pone nel contempo tale disciplina in capo alle Regioni, delineando un quadro di principi, criteri e limiti entro i quali consentire il mantenimento di metodi e consumi tradizionali.

La Regione Veneto, nelle more dell’adozione di un provvedimento organico che disciplini la materia, ha emanato con nota prot. 0484757 del 22/10/2021 le prime disposizioni applicative.

Si evidenzia in particolare che a seguito dell’abrogazione del R.D. 3298/1928 e della nuova disciplina regionale:

  • è confermato il periodo della campagna di macellazione dei suini dal 1.11.2021 al 28.2.2022;
  • solamente gli allevatori registrati in Banca Dati Nazionale - BDN (produttori primari) possono macellare i suini (da loro stessi allevati dalla nascita, o per un periodo minimo di 30 giorni), al di fuori di un macello riconosciuto ai sensi del regolamento (CE) n. 853/2004, ai fini del consumo domestico privato in un numero massimo di due capi macellabili nella stessa seduta di macellazione, o in giornate diverse;
  • la procedura che prevedeva “l’autorizzazione dell'autorità comunale” è stata sostituita dalla “comunicazione” all’Azienda ULSS territorialmente competente sull’allevamento da parte del privato interessato, contenente informazioni del luogo e della data e ora della macellazione; tale comunicazione è esente da bollo;
  • non è più prevista l’emanazione dell’Ordinanza Sindacale annuale;
  • non vi è più l’obbligo dell’ispezione sistematica delle carni di tutti i suini macellati, al di fuori del macello per il consumo domestico privato da parte del veterinario dell’Azienda ULSS, essendo contemplato un controllo ufficiale discrezionale eseguito a campione in base alla valutazione del rischio. Tuttavia i privati interessati possono comunque richiedere l’ispezione delle carni all’Azienda ULSS;
  • al riguardo la macellazione dei suini resta vietata al di fuori dell’orario di servizio dei Veterinari Ufficiali (prima delle ore 6,00 dopo le ore 18,00 dal lunedì al venerdì; prima delle ore 6,00 e dopo le ore 13,00 il sabato e i giorni pre-festivi 7, 24, 31 dicembre 2021 e 5 gennaio 2022), nei giorni festivi (domeniche, 1 novembre, 8, 25 e 26 dicembre 2021, 1 e 6 gennaio 2022);
  • il consumo delle carni è subordinato all’esito favorevole dell’esame trichinoscopico eseguito dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie;
  • il pagamento della tariffa di cui alle vigenti disposizioni è previsto nel solo caso sia l’interessato a richiedere l’ispezione delle carni da parte del Veterinario Ufficiale, mentre per il controllo ufficiale eseguito a campione su iniziativa del Servizio Veterinario non è contemplato alcun onere.


Alla luce di quanto sopra si riportano le principali novità operative relative alla campagna di macellazione 2021/2022 dei suini per il consumo domestico privato al di fuori del macello che si discostano in modo sostanziale da quelle tradizionalmente applicate, riassumibili nei seguenti punti:

1. Il privato allevatore di suini che intende macellare presso il proprio domicilio comunica preventivamente al Servizio Veterinario dell’Azienda ULSS e con 72 ore di anticipo ogni macellazione indicando la tipologia di allevamento, la data, l’ora e il luogo macellazione.

2. Il privato interessato potrà assumere le informazioni per la macellazione e scaricare la modulistica direttamente dal sito dell’Azienda ULSS 8, nella sezione del Servizio di Igiene degli Alimenti di Origine Animale (SIAOA); per chiarimenti può contattare il Servizio Veterinario ai numeri di telefono sotto riportati.

3. La comunicazione, conforme al modulo allegato, deve essere trasmessa, a cura del privato interessato, al Servizio Veterinario dell’Azienda ULSS a mezzo mail all’indirizzo segreteria.coordsia@aulss8.veneto.it ovvero consegnata direttamente presso le sedi territoriali del Servizio Veterinario sotto indicate dove verranno fornite anche telefonicamente dalle ore 9.00 alle ore 12.00 (dal lunedì al venerdì) tutte le informazioni preventive del caso.

  • Comuni della Valle dell’Agno, del Chiampo, di Montecchio e Lonigo: sede di Arzignano, via Kennedy 2 – tel.0444-475671,  0444-475673
  • Comuni dell’Area Berica: sede di Noventa Vicentina, via Capo di Sopra 1 – tel. 0444-755632, 0444- 861365
  • Comuni dell’Alto Vicentino: sede di Sandrigo, piazza Zanella 9 – tel.0444-756506, 0444-756505
  • Comuni del Vicentino: sede di Vicenza, viale Camisano 61/69 – tel. 0444-202120

4. Nel prendere atto della comunicazione pervenuta il Servizio Veterinario renderà edotto l’interessato attraverso istruzioni operative circa le misure da adottare in merito all’igiene della macellazione e lavorazione delle carni, al rispetto del benessere animale durante la macellazione, alle procedure per l’esame trichinoscopico, all’ammissione al consumo delle carni e dei prodotti ottenuti ed al pagamento dell'eventuale tariffa. L’informativa conterrà altresì indicazioni circa la gestione delle misure preventive anticovid 19;


5. L’ispezione delle carni da parte del Veterinario Ufficiale sarà eseguita a campione, mentre viene garantita in ogni caso se il privato lo richiede;

6. Nel caso in cui il privato interessato non richieda l’ispezione delle carni da parte del Veterinario Ufficiale si deve fare carico del prelievo per la ricerca della trichinella (almeno 50 grammi di tessuto muscolare prelevato dai pilastri del diaframma) e del suo recapito presso le sedi territoriali dei Servizi Veterinari sopra elencate per l’invio all’Istituto Zooprofilattico.

Importi per visita suino a domicilio

Sino al 31.12.2021:

  • 15,00 € per il primo suino e 8,00 € per il secondo, ai quali si aggiungono 20,00 di trasferta

Dal 01.1.2022:

  • 15,00 € per il primo suino e 5,00 per il secondo, più i costi per l’esame trichina

Allegati

Modulo per la richiesta di macellazione di suini per consumo domestico privato

Ultimo aggiornamento: 15/11/2021 17:59:10