Please ensure Javascript is enabled for purposes of website accessibility
Cerca
Close this search box.
/
/
Progetto Bridge: giovedì 22 l’evento pubblico conclusivo

Progetto Bridge: giovedì 22 l’evento pubblico conclusivo

L’incontro si terrà giovedì 22 giugno a Vicenza in palazzo Cordellina

Uno spazio di ascolto, cura e rassicurazione per le famiglie dei minori in condizioni di malattia, attraverso un nuovo modello organizzativo che si pone come ponte tra la struttura ospedaliera e il territorio. È questo il progetto “Bridge”, coordinato dall’ULSS 8 Berica con il contributo di Fondazione Cariverona, il co-finanziamento della Fondazione Emanuele, Luigi e Maria Dalla Vecchia onlus e dell’associazione Vicenza for Children, e il coinvolgimento di una rete di altri partner composta dalle associazioni Kairos DonnaConviviumMidori, dalla Croce Bianca Vicenza e dal Comune di Vicenza.

Un progetto di ampio respiro che è ora giunto alla conclusione dopo oltre tre anni di attività: proprio per tracciare un bilancio dei risultati raggiunti da questa esperienza e discutere le prospettive future, l’Azienda socio-sanitaria vicentina organizza per giovedì 22 giugno un incontro pubblico conclusivo, a partire dalle 10.00 presso il salone centrale “Dalla Pozza” di Palazzo Cordellina, a Vicenza (Contra’ Riale 12).

L’evento, moderato dal Direttore dei Servizi socio-sanitari dell’Ulss 8 Berica Achille Di Falco, prevede gli interventi dell’Assessore a Sanità, Servizi Sociali e Programmazione Socio-Sanitaria della Regione del Veneto Manuela Lanzarin; del Direttore Generale dell’Ulss 8 Berica Maria Giuseppina Bonavina; e del Sindaco di Vicenza, Giacomo Possamai.
Per tracciare il bilancio e le prospettive del progetto, interverranno il Direttore del Dipartimento di Salute Mentale dell’Ulss 8 Berica Leonardo Meneghetti; la responsabile del progetto Bridge e del Centro di riferimento provinciale per i Disturbi del Comportamento Alimentare e del Peso Alessandra Sala e la psicologa-psicoterapeuta presso il Polo Bridge Barbara Volpato. Tra gli ospiti anche Aurora Caporossi, giovane romana che ha saputo superare un disturbo di anoressia nervosa per poi fondare l’associazione Animenta, che racconta, informa e sensibilizza sui disturbi del comportamento alimentare (nel 2022 è stata inserita da Forbes tra gli Under 30 più influenti d’Italia).

Tre le aree di intervento del progetto, per ciascuna delle quali durante l’incontro saranno illustrate le attività svolte e i risultati raggiunti: i giovani pazienti con fragilità della sfera psichiatrica (disturbi alimentari ed esordi psicotici), i pazienti oncologici in età pediatrica e i bimbi prematuri e le mamme con problematiche psicologiche in gravidanza e post partum.
La partecipazione all’incontro è gratuita, con iscrizione obbligatoria tramite il link https://urly.it/3vwka.

Parallelamente, per tutta la durata dell’incontro e fino alle 13.30 sarà anche possibile visitare la sede delle attività del progetto Bridge, a Vicenza in Contra’ Apolloni 13, in uno stabile messo a disposizione dal Comune di Vicenza d’intesa con la Provincia, che ne è comproprietaria. Qui si trova anche “Vicenza ospitale”, ossia lo spazio di accoglienza diurno e notturno (tre camere, ciascuna con bagno privato, la cucina e la lavanderia) a supporto delle famiglie durante i periodi di degenza ospedaliera dei minori e/o per ospitalità temporanea di giovani ricoverati in strutture semiresidenziali.

Data

22 Giugno 2023

Luogo o Link evento

Informazioni e Contatti

placeholder-news
1 Giugno 2024
Torna in alto