Azienda ULSS 8 Berica - Regione del Veneto

Sei in: … > Infanzia e adolescenza > Adolescenza, relazioni, affettività, sessualità > Progetto per la scuola secondaria di II° grado: "Affettivamente"

Scheda prestazione

Progetto per la scuola secondaria di II° grado: "Affettivamente"

In carico a: Servizio Prevenzione Malattie Croniche Non Trasmissibili (MCNT) e Promozione della Salute

Descrizione

Servizio promotore: U.O.S. Consultori Familiari e Tutela Minori; U.O.C Infanzia Adolescenza e Familiare Aulss 8 “Berica”

Referenti di progetto: Dott.ssa Michela De Bassi

Descrizione del problema e analisi di contesto

Le Leggi di indirizzo e le leggi applicative della Regione Veneto individuano il Consultorio Familiare come un servizio che si occupa di consulenza psicologica, sociale, ostetrica, ginecologica e legale e come servizio relazionale che assume dimensioni sempre più complesse, sia nel campo della presa in carico che della promozione della salute della popolazione e delle giovani generazioni in particolare. Prevenzione e promozione della salute sono, insieme al sostegno e alla cura, le due macro aree in cui vengono svolte le funzioni istituzionali del Consultorio Familiare. Questa proposta formativa intende contribuire alla promozione della salute psico-fisico-relazionale degli adolescenti nell’ambito della vita sentimentale e delle scelte in ordine alla vita relazionale e sessuale.

  • L.N. 194 del 22/05/1978
  • L.R. 28 del 25/03/1977
  • DGR n. 215 del 03/02/2010 “Linee guida per il Servizio di Consultorio Familiare nella Regione Veneto”
  • Linee guida e indicazioni OMS sulla salute degli adolescenti.

L’adolescenza è una fase dello sviluppo connessa all’acquisizione di una identità adulta e alla sperimentazione di un ruolo sessuale; è collegata all’acquisizione di conoscenze, apprendimenti e consapevolezze molto importanti per il futuro della persona adulta. Nel corso di questa transizione l’adolescente va incontro ad importanti cambiamenti corporei, mentali, relazionali e sociali. Infatti attraversa una fase evolutiva che lo impegnerà per alcuni anni in un cruciale lavoro di integrazione a più livelli e la sintonizzazione corpo-mente ne rappresenta uno dei più importanti. In questa fase i ragazzi/e cercano il rispecchiamento e la solidarietà dei pari, ma contemporaneamente hanno bisogno di adulti competenti e discreti, che sappiano dialogare senza intrudere.

Le recenti Linee guida regionali e internazionali ribadiscono l’importanza del perseguimento di specifici obiettivi di salute (prevenzione delle gravidanze precoci/indesiderate, passaggio di malattie sessualmente trasmissibili) e mettono in rilievo il fatto che l’educazione sessuale dovrebbe tendere verso un’educazione sentimentale che faciliti il processo di mentalizzazione del corpo in trasformazione. Secondo i dati dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza Onlus del 2017, è stato evidenziato come i ragazzi accedano alle prime esperienze sessuali con scarsa formazione o preparazione e spesso accedono alla sessualità attraverso rapporti sessuali non protetti.

Queste modalità comportamentali espongono a rapporti a rischio, a seguito dei quali le ragazze ricorrono alla contraccezione d’emergenza come una sorta di contraccettivo a posteriori. Viene inoltre rilevata una significativa tendenza ai rischi connessi all’uso della rete web, quali: sexting, cyberbullismo, grooming. Sono dati che confermano l’importanza che venga promossa un’adeguata educazione/informazione sulla sessualità e sulla affettività.

Beneficiari

Studenti delle classi II della Scuola Secondaria di II°, tramite formazione degli alunni peer/tutor dell’ultimo triennio.

Obiettivo generale

  • Diffondere l’informazione sui servizi socio-sanitari a favore dei giovani presso i Consultori Familiari (Distretti Est e Ovest), le relative modalità di accesso e fruizione. Questi servizi sono declinati in modo friendly e sono compatibili anche con l’uso che i giovani fanno delle nuove tecnologie comunicative digitali.

Nello specifico:

  • Promuovere la responsabilità delle scelte e una corretta informazione sulla procreazione e sulle modalità contraccettive, a partire dall’evidenza che la maturazione sessuale, inaugurata dalla pubertà, segna il passaggio dal corpo infantile al corpo generativo adulto.

  • Incrementare la consapevolezza dei comportamenti a rischio legati alla sessualità, alle gravidanze precoci e alla contrazione di IST (infezioni sessualmente trasmissibili) che si trasmettono sovente nell’ambito delle prime esperienze sessuali e dei rapporti occasionali.

Obiettivo specifico

Promuovere la responsabilità delle scelte e la salute delle relazioni affettivo-sentimentali. Nello specifico:

  • Prevenzione dei rischi connessi all’attività sessuale precoce, legati alla carenza delle competenze relazionali ed emotive.
  • Prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili.
  • Prevenzione delle gravidanze precoci e/o indesiderate.
  • Prevenzione dell’Interruzione Volontaria della Gravidanza, in particolar modo nelle minorenni.
  • Prevenzione del ricorso ripetuto alla contraccezione d’emergenza e promozione di una scelta contraccettiva soddisfacente ed efficace per l’adolescente e per la donna.
  • Prevenzione della discriminazione e della violenza di genere.
  • Diffusione, tramite brochure e locandine, di informazioni sui servizi per i giovani e sulle modalità di accesso: Consultorio familiare, Spazio giovani, sito web Giovane6 e Youngmail.

Metodologia

La proposta di intervento prevede un’attività di circa 3 ore per formare 8 – 15 tutor delle classi III e IV, che in un’ottica di peer tutoring siano in grado di informare e sensibilizzare i compagni delle classi II rispetto all’accesso e alla fruizione dei servizi che i Consultori Familiari mettono a disposizione dei giovani: Spazio Giovani, sito www.giovane6.it, rubrica interattiva youngmail, pagina fan Facebook “Giovane 6 – youngmail ulss berica” e distribuzione delle brochure e delle locandine divulgative.

Gli operatori dei Consultori, dedicati a questa iniziativa, cureranno la formazione dei tutor in collaborazione con l’insegnante referente per l’educazione alla salute. Inoltre, verificheranno l’esito dell’iniziativa realizzata in collaborazione con la Scuola.

  • Lo Spazio Giovani dei Consultori Familiari è una fascia oraria settimanale dedicata al libero accesso dei giovani di età compresa tra 14 e i 21 anni, alla quale essi possono generalmente accedere senza appuntamento, autonomamente e gratuitamente, come da normativa vigente (attualmente, viste le vigenti normative di prevenzione dei contagi Covid 19, l’accesso è contingentato o su appuntamento).
  • Il sito www.giovane6.it è un sito messo a disposizione dall’Azienza ulss 8 Berica, che offre sia informazioni sui servizi dei Consultori Familiari rivolti ai ragazzi con le relative modalità di accesso, sia approfondimenti su tematiche relative a sessualità, contraccezione, affettività e relazioni. E’ un sito che viene periodicamente aggiornato e rivisitato dal punto di vista grafico e dell’accessibilità per rendere l’esperienza di visita più funzionale.
  • Youngmail, è una rubrica all’interno del sito, messa a disposizione dall’Azienda 8 Berica che offre consulenze online su tematiche e problematiche giovanili. La consultazione è aperta a tutti, mentre attualmente le consulenze sono riservate solo ai ragazzi delle Scuole Secondarie di Secondo Grado afferenti al territorio del dell’azienda ULSS 8 Berica, che accedono tramite la password comunicata agli alunni in occasione della realizzazione della progettualità.
  • La progettualità prevede un canale di comunicazione e informazione con i ragazzi anche tramite social media Facebook, ove è aperta una pagina fan (Giovane6 – youngmail ulss berica). E’ in fase di apertura anche un account Instagram.

L’intervento nelle scuole prevede la seguente articolazione:

Fase 1: Raccolta adesione delle scuole interessate ai corsi (entro novembre).

Fase 2: Contatto con l’insegnante referente di istituto per l’educazione alla salute allo scopo di presentare gli obiettivi di salute, la metodologia della progettualità, i servizi offerti ai giovani dai Consultori Familiari e per concordare le modalità e i tempi di svolgimento dell’intervento (entro dicembre).

Fase 3: Realizzazione della formazione degli 8/15 alunni tutor (entro marzo-aprile) che avranno il compito di presentare i servizi per i giovani e di distribuire il materiale divulgativo predisposto dai CCFF ai compagni delle classi II; la formazione sarà realizzata sulla base della rilevazione dei bisogni/risorse presenti nei singoli contesti scolastici. La formazione dei tutor può prevedere una visita al Consultorio Familiare, preventivamente concordata con l’insegnante referente.

Fase 4: Divulgazione da parte dei tutor delle brochure, delle locandine (relative a Spazio Giovani e al sito web www.giovane6.it) e presentazione di questi servizi alle classi seconde, nei tempi stabiliti in autonomia dalle scuole.

Fase 5: La verifica dell’andamento della progettualità (aprile-maggio) con il coinvolgimento dei tutor, insegnante referente, operatori Aulss.

Successivamente all’intervento sopra descritto, su richiesta della scuola e valutazione della possibilità/opportunità, a completamento dell’attività si può prevedere l’attivazione di un laboratorio tematico di approfondimento in occasione di una delle consuete assemblee di istituto annuali organizzate dalla scuola. Si configura come un laboratorio interattivo, non come una lezione frontale, rivolto ad un numero limitato di ragazzi interessati (massimo 30), ripetibile più di una volta nel corso dell’assemblea.

Sia in conseguenza alle eventuali restrizioni legate alla prevenzione del contagio da Covid 19, sia come scelta metodologica concordata con la scuola, si può prevedere la realizzazione dell’intervento da remoto tramite piattaforma Meet. Inoltre, per incentivare una modalità il più possibile interattiva e dialogica potrà essere usato - sia in presenza che da remoto - l’applicazione web Mentimeter.

Risorse

Risorse professionali disponibili per area di competenza e per ambito territoriale dei Consultori Familiari e dell’U.O.C Infanzia Adolescenza e Famiglia (educatori professionali, ginecologi, ostetriche, psicologi).

Monitoraggio e valutazione

Intervista individuale con gli insegnanti referenti, focus group con i tutor; questionari di gradimento sia per gli insegnanti referenti che per i tutor.

Piano costi

I costi relativi all’attivazione della proposta sono a carico dell’Aulss 8 “Berica”.

Modalità di accesso

Per richiedere l'attivazione del progetto nella propria Scuola, è possibile compilare la scheda di richiesta (disponibilie in fondo a questa pagina) ed inviarla alla Segreteria del Servizio.

Le richieste saranno sodisfatte in base alla disponibilità di risorse dei servizi.

Recapiti

Servizio Prevenzione Malattie Croniche Non Trasmissibili (MCNT) e Promozione della Salute - Segreteria

via IV Novembre 46 - 36100 Vicenza

Orario: dal Lunedì al Venerdì dalle 10.00 alle 12.00

Telefono: 0444 75-2331

Fax: 0444 931324

Email: promozione.salute@aulss8.veneto.it

Email: protocollo.prevenzione.aulss8@pecveneto.it Posta Elettronica Certificata (PEC)

Allegati

Progetto per la scuola secondaria di II° grado: "Affettivamente"

Progetti di promozione della salute per la scuola - 2021 / 2022

Ultimo aggiornamento: 11/08/2021 13:55:40

Segnala un errore in questa pagina

:

: