Azienda ULSS 8 Berica - Regione del Veneto

Sei in: … > Stili di vita e alimentazione > Mangiare sano e conoscere gli alimenti > Progetto per la scuola secondaria di II° grado: "L’azione educativa è sempre un’azione collettiva (Secondo percorso formativo per gli insegnanti)

Scheda prestazione

Progetto per la scuola secondaria di II° grado: "L’azione educativa è sempre un’azione collettiva (Secondo percorso formativo per gli insegnanti)

In carico a: Servizio Prevenzione Malattie Croniche Non Trasmissibili (MCNT) e Promozione della Salute

Descrizione

Servizio promotore: Servizio Territoriale per le Dipendenze SerD Vicenza Aulss 8 “Berica” (Titolare), in collaborazione con Centro Studio del Centro Vicentino di Solidarietà CEIS Onlus

Referente di progetto: Dott. Davide Toffanin (Ser.D. Vicenza), Dott. Marcello Manea (Centro Studi CEIS Onlus)

Descrizione del problema e analisi di contesto

Emerge spesso nei racconti dei coordinatori una sensazione di solitudine rispetto ai colleghi, un senso di distanza da genitori e ragazzi. Per questo alla fine si preferisce ancora delegare gli interventi di prevenzione all’esperto, oppure adottare modalità sanzionatorie, di controllo. In altri casi si lascia al singolo insegnante volonteroso o allo psicologo della scuola il compito di farsi carico delle problematiche presenti. Sovente gli insegnanti che assumono (o a cui viene assegnata) la funzione di coordinatore si trovano impreparati. La apprendono sul campo, con una formazione da autodidatti. E’ importante valorizzare le competenze di cui necessita questa funzione. Le competenze che acquisiscono gli insegnanti/ coordinatori si declinano in particolare nella gestione dei consigli di classe. Tuttavia la funzione di coordinamento non può essere svolta dal coordinatore da solo, per quanto capace e preparato. Occorre un sostegno più ampio. E’ proprio prendendo consapevolezza della solitudine del coordinatore e della complessità della sua funzione che si è riconosciuta la necessità strategica di costituire nelle scuole un gruppo di governante educativa. Un gruppo di coordinatori di classe (allargato a quegli insegnanti che più hanno a cuore la vita organizzativa della scuola) che si occupi -preoccupi non solo della propria classe, ma dell’intero istituto.

Beneficiari

Insegnanti, coordinatori e Dirigente scolastico della Scuola Secondaria di II° (gruppo di 15 persone).

Obiettivo generale

Migliorare la gestione delle problematiche educative all’interno della scuola. L’idea di fondo su cui si basa il percorso formativo è quella di aiutare gli insegnanti e il dirigente a costruire mappe condivise per leggere e affrontare le difficoltà presenti all’interno della scuola. Potersi sentire non da soli ma in rete dentro la scuola (costruire cioè una sorta di management reticolare dei problemi) consente di essere un po’ più co-autori della vita organizzativa della scuola.

Obiettivo specifico

Costruire nuove competenze utili al dirigente scolastico per favorire l’analisi e la discussione all’interno del gruppo di insegnanti coordinatori.

Avviare una sperimentazione della gestione di alcune problematiche presenti nella scuola da parte del gruppo stesso e del dirigente. Il gruppo diventerebbe quindi un luogo di consultazione dove possono emergere le diverse prospettive, dove si sperimentano nuovi processi di discutibilità dei problemi in modo più efficace e innovativo.

Articolazione del progetto

Sono previsti 5 incontri di 3 ore diretti con il gruppo e dei momenti di monitoraggio con la dirigenza e il referente di progetto.

I contenuti e le metodologie didattiche potranno essere adattate e concordate con la scuola al fine di favorire la ripartenza post emergenza covid 19.

Incontri

Titolo

Descrizione

Essere coordinatori nella scuola di oggi.

Attraverso un’esercitazione si esploreranno le diverse rappresentazioni dell’organizzazione scolastica e come queste orientano/influenzano l’esercizio della funzione di coordinatore.

Coordinare e integrare le diversità (di interessi, desideri, rappresentazioni…).

Nella vita scolastica ci si confronta con le difficoltà di tenere insieme visioni spesso divergenti, a volte4 conflittuali tra di loro, di chi opera ogni giorno in questo contesto. A volte queste diversità sembrano diventare avversità. La funzione del coordinatore è far sì che questa diversità non diventi distruttività, ma trovi possibilità di convivenza e si riconosca in una comune ricerca di senso dentro l’organizzazione scolastica, caratterizzata da una poliedricità di interessi e di posizioni personali. Verranno utilizzati gli strumenti della media education per esplorare questo territorio di ricerca.

Coordinare i processi decisionali.

Spesso nel consiglio di classe ci si trova a dover prendere decisioni su questioni cruciali, rispetto alle quali non è facile decidere in un modo che sia sentito come “soddisfacente” da tutti. Attraverso un’esercitazione sarà possibile approfondire le diverse tappe del processo decisionale e sperimentare l’approccio verso una condivisione decisionale.

Coordinare e condurre gruppi: l’importanza di esercitare una leadership costruttiva e diffusa.

Assumere una funzione di coordinamento all’interno del sistema classe (sistema complesso fatto di diversi attori: studenti, insegnati, genitori, territorio…) richiede di saper esercitare una leadership costruttiva. Ossia di saper valorizzare tutto ciò che viene percepito come costruttivo per il buon funzionamento del sistema. Fino 60 ad approdare ad una sorta di “leadership diffusa”. Occorre quindi apprendere e consolidare una modalità di leadership in grado di valorizzare il contributo delle diverse soggettività e apportare linfa vitale al lavoro del gruppo stesso.

La valutazione dialogica del percorso.

La valutazione, nell’approccio dialogico, rappresenta un ulteriore momento per rifocalizzare gli apprendimenti emersi durante il percorso, per fare sintesi delle diverse posizioni e dei mondi culturali che sono stati esplorati, infine per pensare a nuove progettualità.

Monitoraggio e valutazione

Sono previsti strumenti di verifica al termine di ogni incontro e un incontro di valutazione complessiva del percorso.

Piano costi

Il costo è parzialmente finanziato dall’Aulss 8 “Berica”. Si chiede una quota di compartecipazione alle scuole.

Vincolo di progetto

Si prevede il lavoro in massimo quattro scuole.

Risorse disponibili online (materiali, video di presentazione…)

Al momento non presenti.

Modalità di accesso

Per richiedere l'attivazione del progetto nella propria Scuola, è possibile compilare la scheda di richiesta (disponibilie in fondo a questa pagina) ed inviarla alla Segreteria del Servizio.

Le richieste saranno sodisfatte in base alla disponibilità di risorse dei servizi.

Recapiti

Servizio Prevenzione Malattie Croniche Non Trasmissibili (MCNT) e Promozione della Salute - Segreteria

via IV Novembre 46 - 36100 Vicenza

Orario: dal Lunedì al Venerdì dalle 10.00 alle 12.00

Telefono: 0444 75-2331

Fax: 0444 931324

Email: promozione.salute@aulss8.veneto.it

Email: protocollo.prevenzione.aulss8@pecveneto.it Posta Elettronica Certificata (PEC)

Allegati

Progetti di promozione della salute per la scuola - 2021 / 2022

Ultimo aggiornamento: 22/07/2021 12:29:06

Segnala un errore in questa pagina

:

: