Azienda ULSS 8 Berica - Regione del Veneto

Scheda prestazione

Screening per la prevenzione del tumore del collo dell'utero (Pap test / Ricerca Papillomavirus) - Distretto Est e Distretto Ovest

In carico a: Centrale Unica Screening

Descrizione

Lo screening cervicale per la prevenzione del tumore del collo dell'utero si basa sull'esecuzione di un prelievo cervico-vaginale sia per effettuare l’esame citologico (Pap-test) sia per la ricerca del Papillomavirus (test HPV). Il Pap test è in grado di individuare eventuali lesioni precancerose già presenti, mentre il test HPV rileva la presenza dei virus del Papilloma che possono provocare nel tempo queste lesioni.

Nella nostra ULSS sono attive due modalità per l'effettuazione dello screening cervicale:

  • screening organizzato, presso la Centrale Unica Screening: è rivolto alle donne di età compresa tra i 25 e i 64 anni, che tramite lettera vengono invitate dall'ULSS a sottoporsi al prelievo per il Pap test ogni tre anni (donne nella fascia di età 25-29) ogni 5 anni per l’HPV test (donne dai 30 ai 64 anni). L’esecuzione di entrambi i test è gratuita e non è richiesta impegnativa. In caso di riscontro di anomalie, la donna viene presa in carico per il successivo iter diagnostico-terapeutico. Maggiori informazioni nei paragrafi successivi;
  • effettuazione di Pap test/test HPV presso ambulatori ginecologici dedicati: è a disposizione di donne di qualsiasi età, con impegnativa del Medico e richiede pagamento del ticket (fatti salvi i casi in cui è prevista l'esenzione, che deve essere riportata in ricetta dal Medico). Con l'esito dell'esame ci si rivolge al proprio Medico per la eventuale programmazione del percorso successivo.

Fascia di popolazione a cui si rivolge

Il Pap test viene offerto alla popolazione femminile dai 25 ai 29 anni ogni 3 anni.

Il test HPV viene offerto alla popolazione femminile tra i 30 e 64 anni ogni 5 anni.

Come si esegue il test

L’esame consiste in un prelievo di cellule dal collo dell’utero, effettuato da personale sanitario.

Il campione viene quindi inviato nei centri individuati dalla Regione Veneto ed autorizzati per la processazione.

L'indagine permette di individuare eventuali lesioni precancerose (Pap test), o la presenza dei virus del Papilloma che è l’agente infettivo responsabile di queste lesioni (test HPV).

Per sottoporsi al prelievo è necessario:

  • fare il test dopo almeno tre giorni dalla fine delle mestruazioni e quando non ci sono perdite di sangue;
  • non avere rapporti sessuali nei due giorni prima dell'esame;
  • non fare uso di ovuli, creme e lavande  vaginali nei tre giorni precedenti;
  • può fare il test HPV anche se è in gravidanza (dalla 12a alla 20a settimana di gestazione).

L’indagine è indolore e molto rapida (dura complessivamente 10 minuti).

In caso di assenza di alterazioni sospette (Pap test) o del papilloma-virus (HPV), viene inviato l’esito negativo per posta.

E se l’esame mostra una positività?

In caso di positività Pap test/test HPV la donna viene richiamata telefonicamente e invitata a seguire un percorso di follow up completamente gratuito e specialistico con i vari approfondimenti previsti dal protocollo regionale.

Modalità di accesso

Per eseguire l’esame di screening si attende la lettera di invito che viene spedita a casa. Una volta ricevuta, basta presentarsi all'appuntamento indicato muniti di tessera sanitaria.

Se impossibilitati a presentarsi nel giorno indicato sull'invito, o se fosse necessario cambiare la data dell'appuntamento, si prega di telefonare ai recapiti indicati in fondo a questa pagina per fissare un altro appuntamento o annullare la prestazione.

Documenti necessari per la prenotazione: Tessera sanitaria regionale (cartoncino), Tessera sanitaria europea (TEAM)

Costo

Entrambi gli esami sono gratuiti e non occorre l’impegnativa del Medico.

Esenti: le persone che si presentano perché hanno ricevuto l'invito da parte dell'ULSS o con adesione spontanea, purché nella fascia di età da screening (come previsto dai programmi regionali) non devono pagare il ticket.

Esenti:

Documentazione

Quando e dove posso ritirare il referto dell’esame di screening?
ll tempo di risposta è in genere di circa 60 giorni dal momento dell’esame. Il referto, se negativo, viene spedito a casa. Se positivo, invece, la donna viene contattata telefonicamente da un operatore dalla Centrale Operativa Screening ed invitata ad eseguire gli esami di approfondimento. Può succedere che il prelievo risulti inadeguato per motivi tecnici (insufficienza del materiale raccolto) o per un’infiammazione. In questo caso la donna viene invitata a ripetere l’esame.

Link

https://www.osservatorionazionalescreening.it/content/le-100-domande

Recapiti

Screening cervicale, mammografico e colon retto - Distretto Est

via IV Novembre 46 - 36100 Vicenza

Orario: dal Lunedì al Venerdì dalle 8.00 alle 16.00

Telefono: 800 301 626 Numero Verde attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 10.00 alle 16.00

Email: servizio.screening@aulss8.veneto.it

Email: protocollo.prevenzione.aulss8@pecveneto.it Posta Elettronica Certificata (PEC)

Screening cervicale, mammografico e colon retto - Distretto Ovest

via Ca' Rotte 9 - 36075 Montecchio Maggiore
Piano Seminterrato

Orario: dal Lunedì al Venerdì dalle 8.00 alle 16.00

Telefono: 800 059 110 Numero Verde attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 10.00 alle 16.00

Email: screening@aulss8.veneto.it

Email: protocollo.prevenzione.aulss8@pecveneto.it Posta Elettronica Certificata (PEC)

Allegati

Screening per la prevenzione del tumore del collo dell'utero (Pap test / Ricerca Papillomavirus)

Autocertificazione Pap test (non aver fruito dell'esenzione)

Ultimo aggiornamento: 18/10/2018 10:50:10

Segnala un errore in questa pagina

:

: