Azienda ULSS 8 Berica - Regione del Veneto

Sei in: … > Animali, natura e ambiente > Animali da compagnia > Animali pericolosi - autorizzazione al possesso - Distretto Est e Distretto Ovest

Scheda prestazione

Animali pericolosi - autorizzazione al possesso - Distretto Est e Distretto Ovest

In carico a: Servizio Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche (SIAPZ)

Descrizione

Per detenere animali pericolosi occorre essere autorizzati.

Si definiscono pericolosi “tutti gli esemplari vivi di mammiferi, rettili, anfibi, insetti, aracnidi, alcune specie ittiche, ecc., ovvero provenienti da riproduzione in cattività, che in particolari condizioni ambientali e/o comportamentali, possono arrecare con la loro azione diretta o indiretta effetti (anche temporanei) lesivi e/o invalidanti, anche di ordine psicologico, per l’uomo o che, non sottoposti a controlli sanitari o a trattamenti di prevenzione, possono trasmettere malattie infettive all’uomo”.

Animali pericolosi, distinguiamo:

  • Animali pericolosi ad “azione diretta”: sono gli animali contemplati nell’Allegato A del D.M. 19 aprile 1996, compresi gli aracnidi selvatici (ragni, scorpioni …) di cui all’art. 1 del D.L. 3 luglio 2003; questi animali possono essere detenuti solo da coloro che sono stati autorizzati dal Prefetto (occorre quindi rivolgersi alla Prefettura).
  • Animali che possono essere pericolosi in maniera indiretta (anche per motivi psicologici: stati di paura, di ansia etc.). Il problema si pone soprattutto per i rettili e per gli aracnidi (ragni, scorpioni …), che non rientrano nell’art. 1 del D.L. 3 luglio 2003 (vedi punto 1); in questo caso occorre essere autorizzati dal Sindaco del proprio Comune di residenza.

Modalità di accesso

Per la detenzione (possesso) di animali pericolosi "ad azione diretta" è necessario rivolgersi alla Prefettura.

Per la detenzione di animali pericolosi in maniera indiretta occorre:

  1. contattare dapprima il Corpo Forestale dello Stato per verificare se l’animale appartiene o meno a una categoria CITES (Corpo Forestale dello Stato, presso il Coordinamento Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Vicenza);
  2. contattare poi il Servizio Veterinario di Vicenza per capire se l’animale possa, dato il contesto in cui lo stesso viene detenuto, essere considerato pericoloso o meno.

Nel caso serva l’autorizzazione del Sindaco occorre:

  1. presentare una domanda attraverso lo Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) del Comune dove si detiene l'animale.
  2. il SUAP trasmette la pratica al Servizio Veterinario
  3. Il Servizio Veterinario effettua le previste verifiche e:

in caso di esito favorevole:

  1. comunica, attraverso il SUAP il parere favorevole per il rilascio dell’autorizzazione da parte del Comune
  2. registra la Ditta e l’attività nel Sistema Informativo Regionale

nel caso alcuni requisiti non siano completamente rispettati:

  1. comunica, attraverso il SUAP, le carenze dei requisiti rilevate nel corso del sopralluogo, cui la Ditta deve porre rimedio per ottenere l’autorizzazione
  2. dopo che la Ditta ha comunicato, attraverso il SUAP, che le carenze rilevate sono state rimosse,  provvede ad effettuare un nuovo sopralluogo di verifica

in caso di esito sfavorevole:

  1. comunica, attraverso il SUAP, che non può essere conseguita l’autorizzazione richiesta

Tener presente che:

  • la domanda di detenzione deve essere presentata entro 10 giorni dalla nascita dell’animale in stato di cattività
  • anche la cessione o il decesso dell’animale deve essere comunicato entro 10 giorni attraverso lo Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) del Comune.

Recapiti

CITES (Corpo Forestale dello Stato - presso il Coordinamento Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Vicenza)

via Borgo Berga 31 - 36100 Vicenza

Telefono: 0444 323836

Telefono: 0444 325078

Fax: 0444 326433

Servizio Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche (SIAPZ) - sede di Vicenza - Segreteria

viale Camisano 61/69 - 36100 Vicenza

Orario: dal Lunedì al Venerdì dalle 8.30 alle 12.30; il pomeriggio su appuntamento

Telefono: 0444 202101

Telefono: 0444 202127

Fax: 0444 931174

Email: siapz@aulss8.veneto.it

Email: segreteria.siapz@aulss8.veneto.it

Email: protocollo.prevenzione.aulss8@pecveneto.it Posta Elettronica Certificata (PEC)

Servizio Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche (SIAPZ) - sede di Arzignano - Segreteria

via Kennedy 2 - 36071 Arzignano

Orario: dal Lunedì al Venerdì dalle 8.30 alle 12.30; il pomeriggio su appuntamento

Telefono: 0444 47-5673

Telefono: 0444 47-5671

Email: protocollo.prevenzione.aulss8@pecveneto.it Posta Elettronica Certificata (PEC)

Ultimo aggiornamento: 02/07/2020 17:29:56

Segnala un errore in questa pagina

:

: