Azienda ULSS 8 Berica - Regione del Veneto

Pubblicità e avvisi

Attivazione del progetto di vita indipendente e inclusione sociale - 5^ annualità

07/08/2019

Nell’ambito del "Progetto di Vita Indipendente e Inclusione sociale" a favore delle persone con disabilità, in fase di realizzazione per la 5^ annualità, è stata prevista anche l’AZIONE N. 4 “ATTIVITA’ SPORTIVE E SOCIALIZZANTI”, con l’obiettivo di sviluppare  e sostenere attività legate al godimento del tempo libero, alla più ampia partecipazione alle plurime dimensioni della vita quotidiana, al rafforzamento dei legami e delle relazioni sociali, con il coinvolgimento attivo nel mondo associativo e della comunità di riferimento.

Per dare attuazione all’AZIONE N. 4, prevista per gli ambiti territoriali del Distretto Est (ex ULSS n. 6) e del Distretto Ovest (ex ULSS 5), sono stati predisposti gli allegati avvisi pubblici All. 1 e All. 2, che vedono il coinvolgimento degli Enti del Terzo Settore, delle Associazioni di volontariato e delle Associazioni di familiari di persone con disabilità, per i quali è richiesta la presentazione di specifici progetti, entro il termine massimo del 9/09/2019.

I progetti dovranno essere presentati secondo le modalità e i tempi dettagliati negli avvisi allegati.

Le singole persone interessate a partecipare ai progetti possono presentare domanda entro il 9/09/2019 utilizzando gli schemi allegati (All. 3 per il Distretto Est e All. 4 per il Distretto Ovest).

26/06/2019

L’Azienda ULSS n. 8 Berica promuove anche per il corrente anno il "Progetto di Vita Indipendente e Inclusione sociale" a favore delle persone con disabilità, ai sensi della convenzione in atto con la Regione Veneto, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e con il co-finanziamento della Regione Veneto.

Il Progetto viene realizzato attraverso la scelta di una metodologia specifica che prevede il coinvolgimento diretto ed esclusivo delle famiglie per l’individuazione degli obiettivi e dei risultati attesi per ogni singola azione prevista, rappresentando un "volano" per la diffusione della filosofia della domiciliarità.

Domiciliarità intesa come duplice azione in favore dell’inclusione sociale della persona con disabilità e di sostegno alla famiglia nella sua funzione di cura e di accompagnamento del figlio alla vita autonoma e interdipendente.

Per dare attuazione alla progettazione prevista sono stati predisposti gli allegati avvisi pubblici (All. 1, All. 2, All. 3, All. 4, All. 5, All. 6, All. 7 e All. 8), diretti a realizzare le seguenti quattro azioni, di cui tre (Azioni n. 1.A, n. 1.B e n. 2) che prevedono il coinvolgimento degli Enti del Terzo Settore, delle Associazioni di volontariato e delle Associazioni di familiari di persone con disabilità, per i quali è richiesta la presentazione di specifici progetti, e una (Azione 3) diretta invece alle singole persone con disabilità residenti nell’intero territorio aziendale. Si tratta di:

AZIONE N. 1.A “SETTIMANA IN AUTONOMIA”

Esperienze di autonomia nella quotidianità: igiene personale, autonomia domestica, autonomia relazionale e sociale: percorso abilitativo finalizzato allo sviluppo di un’identità personale attraverso l’utilizzo di spazi in appartamento e comunitari per periodi brevi (fine settimana o settimana).

AZIONE N. 1.B “ESPERIENZE DI AUTONOMIA NELLA QUOTIDIANITA’”

Opportunità di sperimentare occasioni di autonomia in favore di persona con disabilità con importanti problematiche comportamentali.

AZIONE N. 2 “GRUPPO APPARTAMENTO E CO-HOUSING”

Azione che prevede la permanenza per periodi di media durata presso realtà abitativa extra familiare, in situazione di condivisione con altre persone.

AZIONE N. 3 “DOMOTICA E POTENZIAMENTO DEI PROGETTI DI VITA INDIPENDENTE”.

Presentazione di progetti aventi ad oggetto:

  • il potenziamento della reale possibilità di autonomia personale,

  • l’integrazione nel tessuto sociale di appartenenza,

  • favorire la relazione, l’auto-espressione e l’aggregazione tra persone,

  • sviluppare la sicurezza e la qualità della vita in ambiente domestico, anche attraverso interventi di domotica e arredi specifici.

Le famiglie interessate alla partecipazione dei progetti delle tre Azioni 1.A, 1.B e 2, potranno presentare, entro il 19/07/2019 apposita domanda (v. modulo allegato) e richiedere eventuali informazioni presso le sedi territoriali di pertinenza del Distretto.

I soggetti interessati alla partecipazione del progetto di cui all’Azione 3 potranno presentare apposita domanda entro il 19/07/2019 (v.modulo allegato all’avviso azione 3), corredata della proposta progettuale e richiedere eventuali informazioni presso le sedi territoriali dell’U.O.S. Disabilità di pertinenza del Distretto Est e del Distretto Ovest.

Allegati

Servizi collegati