Azienda ULSS 8 Berica - Regione del Veneto

Scheda procedimento

Progetto di vita Indipendente e inclusione sociale per persone con disabilità - Distretto Est e Distretto Ovest

Responsabile dell’Istruttoria e Servizio che adotta il provvedimento finale: Disabilità e non autosufficienza - Distretto Ovest

In carico a: Distretto Est, Distretto Ovest

Responsabile del procedimento: Dr. Mauro Burlina (Salvo se diversamente indicato nella documentazione relativa allo specifico procedimento)

Potere sostitutivo in caso di inerzia: Dr.ssa Chiara Francesca Marangon, Dott. Giampaolo Stopazzolo

Descrizione

L’Azienda ULSS n. 8 Berica promuove annualmente il "Progetto di Vita Indipendente e Inclusione sociale" a favore delle persone con disabilità, ai sensi della convenzione tra ex Aziende ULSS 5 e ULSS 6 Vicenza ora Azienda ULSS n. 8 Berica e Regione Veneto, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e con il co-finanziamento della Regione Veneto, come indicato in Delibera n. 1442 del 02.11.2017.

I Progetti vengono attivati attraverso la scelta di una metodologia specifica che prevede il coinvolgimento diretto ed esclusivo delle famiglie per l’individuazione degli obiettivi e dei risultati attesi per ogni singola azione prevista, rappresentando un "volano" per la diffusione della filosofia della domiciliarità.

Domiciliarità intesa come duplice azione in favore dell’inclusione sociale della persona con disabilità e di sostegno alla famiglia nella sua funzione di cura e di accompagnamento del figlio alla vita autonoma e interdipendente.

I Progetti sono divisi:

per il Distretto Est (ex ULSS n. 6)  nelle seguenti quattro azioni di cui tre prevedono il coinvolgimento degli Enti del Terzo Settore, Associazioni di volontariato e Associazioni di familiari di persone con disabilità attraverso la presentazione di specifici progetti in conformità degli avvisi allegati e una il coinvolgimento dei singoli soggetti:

  • AZIONE N. 1.A “SETTIMANA IN AUTONOMIA”

Beneficiari: Persone con disabilità che desiderano e necessitano di sperimentare autonomie in diversi ambiti della vita quotidiana. Persone con diversi gradi di funzionamento e gravità, anche con importanti bisogni assistenziali.

Modalità di realizzazione: Esperienze di autonomia nella quotidianità: igiene personale, autonomia domestica, autonomia relazionale e sociale: percorso abilitativo finalizzato allo sviluppo di un’identità personale attraverso l’utilizzo di spazi in appartamento e comunitari per periodi brevi (fine settimana o settimana).

  • AZIONE N. 1.B “ESPERIENZE DI AUTONOMIA NELLA QUOTIDIANITA’”

Beneficiari: Persone con disabilità con importanti problematiche relazionali e comportamentali (sindromi autistiche).

Modalità di realizzazione: Opportunità di sperimentare occasioni di autonomia in favore di persona con disabilità con importanti problematiche comportamentali.

  • AZIONE N. 2 “GRUPPO APPARTAMENTO E CO-HOUSING”

Beneficiari: Persone con disabilità che manifestano desideri di vita autonoma e indipendente in possesso di alcune capacità relazionali e sociali, che permettono loro di affrontare esperienze e di convivenza per piccoli periodi.

Modalità di realizzazione: Azione che prevede la permanenza per periodi di media durata presso realtà abitativa extra familiare, in situazione di condivisione con altre persone.

Per la partecipazione alle Azioni 1-A, 1-B e 2 le famiglie interessate potranno presentare apposita domanda, presso il Distretto Socio-Sanitario del Distretto Est nelle Area Territoriali di pertinenza e richiedere in tale sede eventuali ulteriori informazioni.

  • AZIONE 3 “DOMOTICA E POTENZIAMENTO DEI PROGETTI DI VITA INDIPENDENTE”

Beneficiari: Persone con disabilità fisica che manifestano desideri di vita autonoma e indipendente in possesso di alcune capacità relazionali e sociali, che permettono loro di affrontare esperienze di inclusione ed integrazioni sociali nel territorio di appartenenza.

Modalità di realizzazione: Presentazione di progetti aventi oggetto:

- il potenziamento della reale possibilità di autonomia personale,

- l’integrazione nel tessuto sociale di appartenenza,

- favorire la relazione, l’auto-espressione e l’aggregazione tra persone.

- sviluppare la sicurezza e la qualità della vita in ambiente domestico, anche attraverso interventi di domotica e arredi specifici.

Per la partecipazione all’Azione 3 gli interessati potranno presentare apposita domanda (v. modulo allegato al bando) e richiedere eventuali informazioni presso l’U.O.S Disabilità.

I Progetti sono divisi:

per il Distretto Ovest (ex ULSS n. 5)  nelle seguenti due azioni che prevedono il coinvolgimento degli Enti del Terzo Settore, Associazioni di volontariato e Associazioni di familiari di persone con disabilità attraverso la presentazione di specifici progetti in conformità degli avvisi allegati:

  • AZIONE N. 1.A “SETTIMANA IN AUTONOMIA”

Beneficiari: Persone con disabilità che desiderano e necessitano di sperimentare autonomie in diversi ambiti della vita quotidiana. Persone con diversi gradi di funzionamento e gravità, anche con importanti bisogni assistenziali.

Modalità di realizzazione: Esperienze di autonomia nella quotidianità: igiene personale, autonomia domestica, autonomia relazionale e sociale: percorso abilitativo finalizzato allo sviluppo di un’identità personale attraverso l’utilizzo di spazi in appartamento e comunitari per periodi brevi (fine settimana o settimana).

  • AZIONE N. 4 “GRUPPO PROPEDEUTICO ALLA VITA INDIPENDENTE”

Beneficiari: Persone con disabilità psichica e/o motoria, di età compresa tra i 18 e i 64 anni, che manifestano desideri di vita autonoma e indipendente, in possesso di alcune capacità relazionali e sociali, che necessitano di essere sviluppate mediante l'elaborazione personalizzata e in piccolo gruppo di simulazioni e sperimentazioni di vita indipendente.

Famigliari delle persone con disabilità inserite nel gruppo.

Modalità di realizzazione: Creazione di un gruppo di 5/7 persone per la promozione della Vita Indipendente allo scopo di:

-   elaborare progetti personalizzati con l'utenza che possono riguardare diversi aspetti della vita quotidiana (salute, mobilità personale, relazioni,ecc.);

-  promuovere attività socializzanti (cinema, piscina, visite turistico-culturali,ecc.) coinvolgendo la persona disabile interessata al fine di raggiungere il più possibile l'autodeterminazione;

-    promuovere attività di tipo domestico che permettano alla persona di sperimentarsi in ambiti di vita quotidiana.

Modalità di accesso

Per la partecipazione alle sopra menzionate azioni gli interessati potranno presentare apposita domanda compilando i documenti che annualmente verrano pubblicati nella sezione "Pubblicità e Avvisi" presente nell'home page del sito dell'Ulss 8 Berica e richiedere eventuali informazioni presso l’Unità Operativa Semplice Disabilità.

Recapiti

Disabilità - sede di Vicenza - Segreteria

corso S.S. Felice e Fortunato 229 - 36100 Vicenza
3° Piano

Orario: dal Lunedì al Giovedì dalle 8.30 alle 12.30 e il pomeriggio dalle 13.30 alle 16.30. Venerdì dalle 8.30 alle 13.00

Telefono: 0444 75-3087

Email: disabili@aulss8.veneto.it

Email: protocollo.centrale.aulss8@pecveneto.it Posta Elettronica Certificata (PEC) abilitata alla ricezione soltanto da un'altra casella PEC

Disabilità - sede di Vicenza

contra' Santi Apostoli 21 - 36100 Vicenza

Telefono: 0444 75-2011

Fax: 0444 75-2029

Disabilità - sede di Montecchio Maggiore

largo Boschetti 35 - 36075 Montecchio Maggiore

Telefono: 0444 70-8239

Telefono: 0444 70-8242

Fax: 0444 60-2069

Email: disabili@aulss8.veneto.it

Ultimo aggiornamento: 17/01/2019 10:17:29

Segnala un errore in questa pagina

:

: