Azienda ULSS 8 Berica - Regione del Veneto

Scheda

Dipartimento di Prevenzione

Direttore: Dott. Stefano Ferrarini

Gastone Crestale, Paola Figus, Barbara Garbin

Avviso

NUMERO VERDE ULSS 8 BERICA PER INFORMAZIONI SU COVID-19:

800 27 70 67 (nei giorni feriali, dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 14.00); per chi telefona dall'estero comporre il numero (0039) 0444 756052

Approfondimenti:

---

INDICAZIONI RIENTRO DALL’ESTERO PER ASSISTITI ULSS N. 8 “BERICA”

1. Coloro che entrano o rientrano dal Belgio, Francia (inclusi Guadalupa, Martinica, Guyana, Riunione, Mayotte ed esclusi altri territori situati al di fuori del continente europeo), Paesi Bassi (esclusi territori situati al di fuori del continente europeo), Repubblica Ceca, Spagna (inclusi territori nel continente africano), Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord (inclusi isole del Canale, Gibilterra, isola di Man e basi britanniche nell'isola di Cipro ed esclusi i territori al di fuori del continente europeo):

  • se non hanno fatto un tampone nelle 72 ore antecedenti al rientro, devono presentarsi per effettuare il tampone gratuito presso l’ospedale di Vicenza, Arzignano, Valdagno o Noventa Vicentina, (chiedere dell’ambulatorio “Rientri Estero”) nei giorni e negli orari di seguito riportati:

- Vicenza: da Lunedì a Domenica, dalle 7.00 alle 13.00

- Arzignano: da Lunedì a Venerdì, dalle 7.00 alle 13.00

- Valdagno: Martedì, Mercoledì e Venerdì, dalle 7.00 alle 12.00

- Noventa Vicentina: da Lunedì a Venerdì, dalle 7.00 alle 13.00

Al fine di evitare attese e creare assembramenti, è consigliata la prenotazione attraverso il portale aziendale iCUP selezionando la voce “Prenotazioni tamponi COVID” e il relativo ambulatorio di preferenza. Si chiede di presentare copia cartacea o digitale del promemoria di prenotazione al momento dell’effettuazione della prestazione.

Sarà comunque garantito l’accesso diretto, previa attesa del proprio turno, senza obbligo di prenotazione o prescrizione. Sarà sufficiente la tessera sanitaria e l’autodichiarazione di essere rientrati da uno di questi Paesi dopo l'8/10/2020. Permane l’obbligo di isolamento presso la propria abitazione fino al ricevimento dell’esito negativo del tampone.

  • se hanno fatto un tampone risultato negativo nelle 72 ore antecedenti al rientro in Italia o all’arrivo, devono semplicemente mandare una mail a rientro.estero@aulss8.veneto.it allegando un documento di identità, indicando un numero di telefono e dichiarando, sotto la propria responsabilità di aver eseguito il tampone risultato negativo (allegare possibilmente il referto). Possono circolare liberamente. Non riceveranno alcuna comunicazione.

---

2. Coloro che rientrano da Austria, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca (incluse isole Faer Oer e Groenlandia), Estonia, Finlandia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Polonia, Portogallo (incluse Azzorre e Madeira), Slovacchia, Slovenia, Svezia, Ungheria, Islanda, Liechtenstein, Norvegia (incluse isole Svalbard e Jan Mayen), Svizzera, Andorra, Principato di Monaco e non accusano sintomi, non sono soggetti ad alcuna restrizione e possono circolare liberamente.

Eccezioni:

2a. Coloro che svolgono attività di assistenza e cura a persone disabili o anziane (ad esempio: badanti) e provengono dai paesi sopraindicati devono eseguire un tampone all’arrivo  ed uno a distanza di 5-7 giorni, ed effettuare l’isolamento fino all’esito negativo di entrambi i tamponi. Il tampone è prenotabile tramite il proprio Medico di Medicina Generale oppure contattando il Servizio Igiene e Sanità Pubblica, telefonando al numero verde 800 27 70 67, dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 14.00.

---

3. Coloro che entrano o rientrano da paesi diversi da quelli sopra elencati hanno obbligo di isolamento fiduciario e devono informare l’Azienda Ulss compilando questo modulo online (clicca qui per compilare).

Si ricorda che coloro che sono sottoposti a isolamento fiduciario devono restare in isolamento presso il proprio domicilio per 14 giorni e contattare tempestivamente il Medico di Medicina Generale in caso di comparsa di sintomi. Si ricorda che il mancato rispetto dell’isolamento fiduciario comporta la denuncia.

Approfondimenti:

Eccezioni:

3a. Coloro che svolgono attività di assistenza e cura a persone disabili o anziane (ad esempio: badanti) oltre che effettuare l’isolamento fiduciario di 14 giorni, devono eseguire un tampone prima del rientro al lavoro. Il tampone è prenotabile tramite il proprio Medico di Medicina Generale oppure contattando il Servizio Igiene e Sanità Pubblica, telefonando al numero verde 800 27 70 67, dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 14.00.

3b. A condizione che non insorgano sintomi e che  non abbiano  soggiornato o transitato in Armenia, Bahrein, Bangladesh, Bosnia Erzegovina, Brasile, Cile, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldova, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana, Kosovo, Montenegro, Colombia nei quattordici (14) giorni antecedenti - non sono obbligati ad effettuare l’isolamento fiduciario, coloro che fanno ingresso in Italia per un periodo non superiore alle 120 ore per comprovate esigenze di lavoro, salute o assoluta urgenza, con l’obbligo, allo scadere di detto termine, di lasciare immediatamente il territorio nazionale o, in mancanza, di iniziare il periodo di sorveglianza e di isolamento fiduciario.

Per soggiorni o transiti in Armenia, Bahrein, Bangladesh, Bosnia Erzegovina, Brasile, Cile, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldova, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana, Kosovo, Montenegro, Colombia nei quattordici (14) giorni antecedenti all’ingresso in Italia a prescindere dalla durata e dalla motivazione si applica l’isolamento fiduciario di 14 giorni.

3c. A condizione che non insorgano sintomi e che non abbia  soggiornato o transitato in Armenia, Bahrein, Bangladesh, Bosnia Erzegovina, Brasile, Cile, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldova, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana, Kosovo, Montenegro, Colombia nei quattordici (14) giorni antecedenti - non è obbligato ad effettuare l’isolamento fiduciario, il personale di imprese ed enti aventi sede legale o secondaria in Italia per spostamenti all'estero per comprovate esigenze lavorative di durata non superiore a 120 ore (5 giorni).

In base alle Disposizioni del Piano di Sanità Pubblica della Regione del Veneto (ottobre 2020) devono comunque eseguire un tampone all’arrivo ed effettuare l’isolamento fino all’esito negativo  ed un secondo tampone di controllo a distanza di 5-7 giorni.

---

4. Ulteriori restrizioni in vigore dal 14 agosto 2020:

  • Operatori a diretto contatto con gli ospiti di strutture residenziali extraospedaliere per anziani e/o non autosufficienti che hanno transitato o soggiornato all’estero nei 14 giorni precedenti, devono eseguire un tampone secondo le indicazioni dell’azienda competente.
  • Operatori sanitari impiegati presso le strutture del Servizio Sanitario Regionale che prestano servizio presso strutture ospedaliere ed extraospedaliere (hospice, ospedale di comunità, URT) e che hanno transitato o soggiornato all’estero nei 14 giorni precedenti, devono eseguire un tampone secondo le indicazioni dell’azienda competente.
  • Lavoratori stagionali del settore agricolo che hanno transitato o soggiornato all’estero nei 14 giorni precedenti, devono eseguire un tampone ed effettuare l’isolamento fino all’esito negativo del tampone. Il tampone è prenotabile contattando il Servizio Igiene e Sanità Pubblica, telefonando al numero verde 800 27 70 67, dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 14.00.

---

ATTENZIONE: Per ulteriori eccezioni all'obbligo di isolamento fiduciario e dettagli si prega di consultare il sito del Ministero.

---

ATTENZIONE: è possibile scaricare il risultato del tampone tramite il FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO REGIONALE.

il Fascicolo Sanitario Elettronico Regionale può essere attivato contattando il Medico di Medicina Generale o il Pediatra.

In alternativa cliccare qui (per l'attivazione del Fascicolo Sanitario Elettronico Regionale online) o rivolgersi agli sportelli amministrativi presso il Distretto di competenza.

Descrizione

Il Dipartimento di Prevenzione è il centro di riferimento del processo programmatorio e attuativo delle politiche di prevenzione dell’intera Azienda ULSS, attraverso una forte integrazione tra le diverse aree aziendali con la definizione di un unico programma condiviso e strutturato anche mediante il supporto dei servizi deputati alla comunicazione e alla promozione della salute.

Esso è, infatti, la struttura tecnico-funzionale preposta alla promozione della tutela della salute della popolazione, alla prevenzione degli stati morbosi, al miglioramento della qualità della vita, con la conoscenza e la gestione dei rischi per la salute negli ambienti di vita e di lavoro. In particolare si riferisce alla vigilanza ed al controllo sulle acque, sugli alimenti, sulle malattie infettive e diffusive dell'uomo e degli animali e sulla tutela della salute dei lavoratori.
Al Dipartimento afferisce il complesso delle attività di prevenzione sia a livello centrale che distrettuale.

Inoltre il Dipartimento si occupa di Medicina Legale (ad esempio invalidità civile, certificazione per patenti di guida, porto d'armi) e, specialmente, promuove e dà attuazione a progetti mirati al miglioramento degli stili di vita della popolazione, al benessere animale, alla prevenzione delle patologie di interesse sociale, ecc.

Recapiti e punti di erogazione

Dipartimento di Prevenzione - sede di Vicenza - Segreteria

via IV Novembre 46 - 36100 Vicenza

Orario: apertura dello stabile dal Lunedì al Giovedì dalle 7.30 alle 17.30; Venerdì dalle 7.30 alle 17.00

Telefono: 0444 75-2211 Portineria

Telefono: 0444 75-2205 Segreteria

Fax: 0444 75-2223

Email: dipartimento.prevenzione@aulss8.veneto.it

Email: protocollo.prevenzione.aulss8@pecveneto.it Posta Elettronica Certificata (PEC)

Allegati

Autoisolamento Covid-19

Piano Strategico della Prevenzione

Ultimo aggiornamento: 28/10/2020 17:36:00

Segnala un errore in questa pagina

:

: