Azienda ULSS 8 Berica - Regione del Veneto

Scheda prestazione

Nido - Distretto Est

In carico a: Terapia Intensiva Neonatale di Vicenza

Descrizione

Il Nido accoglie tutti i neonati sani, o con patologie lievi, che nascono nel nostro Ospedale.

Al Nido sono riservati 2 posti di Patologia Neonatale occupati da bambini affetti da patologie di lieve entità che non richiedono una sorveglianza infermieristica intensiva e sono tali da non impedire la gestione diretta del bambino da parte della mamma. Esempi di tali patologie sono: ittero, figli non sintomatici di madri con tampone vaginale positivo per SBEB o con HBsAg positivo o HIV positive o con diabete, soffi cardiaci non cianotizzanti, pielectasie renali e altre patologie nefrourologiche (ipospadia, rene ectopici o monoreni), lieve prematurità (≥ 35SG) e basso peso, piedi torti, labioschisi, displasia delle anche ecc. Sono bambini in grado di alimentarsi autonomamente al seno o al biberon e che non richiedono terapia parenterale.

Personale del Reparto e Visite Mediche

Tutti i giorni della settimana sono presenti due infermiere per turno (24/24 h) e un operatore dalle 7.00 alle 20.00.

Al mattino è presente un’unità infermieristica aggiuntiva con il seguente orario: giorni feriali dalle ore 8.00 alle ore 13.00, nel fine settimana dalle 7.00 alle 12.00

La caposala (Terapia Intensiva Neonatale e Nido) vigila sull’operato e sull’organizzazione del Reparto ed è presente dal lunedì al venerdì durante la mattinata.

Al mattino l’attività del medico inizia alle Degenze Private con le visite dei bambini, dove previste, e i colloqui con le mamme.

Prosegue quindi in Ostetricia con l’informazione alle mamme sulle condizioni di salute del loro figlio ricoverato in Patologia Neonatale.

Passa quindi alla valutazione dei neonati che ritornano al Nido su appuntamento per vari controlli (visita, peso, bilirubina); inizia poi il giro medico nelle stanze di ciascuna mamma-bambino per le visite dei bambini in dimissione, dei nuovi nati, dei bambini con qualche problematica.

Conclude l’attività con l’incontro collegiale con le mamme in seconda-terza giornata post-partum in cui vengono fornite informazioni sull’allattamento, note di puericultura e di accudimento del bambino

Se non presenti controindicazioni alla salute del bambino, si concede, su richiesta materna, la dimissione anticipata.

Nel pomeriggio e alla sera, il medico della Patologia Neonatale sale al Nido per visitare i bambini nati nelle ore successive.

Ogni bambino viene quindi visitato alla nascita ed alla dimissione. Qualora se ne ravvisi la necessità, esempio prematurità, basso peso od altro, le visite possono essere plurime. Naturalmente il Medico è sempre a disposizione per qualsiasi situazione di urgenza.

Accoglimento del bambino

Dopo la nascita per via eutocica il bambino rimane per circa 2-3 ore in Sala Parto per favorire il bonding e l’attacco precoce al seno.

Questa è una pratica che per essere applicata richiede siano soddisfatte alcune condizioni di sicurezza quali: personale sanitario non impegnato in altre attività della sala parto e presenza costante di un accompagnatore/trice della madre a cui è richiesto di collaborare alla sorveglianza del bambino.

Se il parto è avvenuto tramite taglio cesareo o se il bambino ha presentato qualche difficoltà questo passaggio non è sempre garantito.

Il neonato viene preso in carico da un’ostetrica che lo accompagna in una culla al Nido e lo consegna ad un’infermiera. Il padre, se presente, segue il bambino al Nido dove controlla il numero di braccialetto identificativo, assiste al bagnetto, alla pulizia del cordone ombelicale, alla somministrazione i.m. della vit K e del collirio antibiotico.

Solo se le condizioni lo richiedono (es. la madre è ancora in Sala Parto, è trascorsa solo 1 ora dalla nascita etc) il bambino viene posto in incubatrice per qualche ora al fine di favorire l’osservazione clinica e l’adattamento extrauterino. Viene quindi vestito con indumenti propri e consegnato alla madre che è invitata a controllare il numero identificativo del braccialetto del figlio.

Rooming-In

Alla puerpera, se in buone condizioni cliniche,  viene raccomandato il rooming-in: il bambino rimane in camera con la madre 24 ore/24 ore. Questa pratica favorisce l’allattamento, la conoscenza madre-figlio e l’autonomia della madre in vista della gestione del neonato a domicilio.

Allattamento al seno e accudimento del neonato

Durante la degenza la madre viene aiutata e sostenuta dal personale del Nido e dalle ostetriche per l’allattamento al seno.

Viene inoltre accompagnata sull’esecuzione del cambio pannolino e vestiario, bagnetto e igiene del moncone ombelicale.

Screening metabolici e audiologici

Il bambino viene sottoposto a screening per fibrosi cistica tramite striscio del primo meconio emesso su cartoncino che viene spedito al Centro Regionale per le malattie metaboliche di Verona.

Tra le 48 e le 72 ore di vita viene sottoposto a puntura da tallone per screening metabolici su sangue (ipotiroidismo congenito, fenilchetonuria, iperplasia congenita del surrene, galattosemia, deficit di glucosio 6 fosfato deidrogenasi, malattia delle urine a sciroppo d’acero, e per molte altre malattie metaboliche rare).   In tale occasione viene eseguita anche una misurazione della bilirubina che verrà ripetuta su indicazione del medico.

Prima della dimissione viene inoltre sottoposto a screening audiologico che prevede l’esecuzione di otoemissioni, gli A-ABR sono eseguiti solo se presenti fattori di rischio (secondo le indicazioni del protocollo audiologico).

I bambini nati <2500 g ripeteranno gli screening metabolici a 15 e a 30 giorni di vita presso il ns Day Hospital

Dimissione

Alla dimissione il Medico, dopo aver visitato il bambino, fornisce alla madre informazioni sul suo stato di salute ed eventuali consigli  personali. Le consegna il libretto sanitario regionale dove ritroverà scritte alcune delle indicazioni fornite verbalmente e i dati antropometrici. Nel libretto non viene indicato il gruppo sanguigno del bambino che il nostro centro sangue esegue su sangue funicolare, perché il risultato può essere soggetto ad errore.

Attività del nido post-dimissione

In talune situazioni sono necessari, controlli di vario tipo che vengono inseriti al mattino prima delle visite di dimissione: dosaggi della bilirubina capillare, controlli del peso corporeo, eventuali visite di controllo, consulenza per allattamento. Vengono inoltre ricontrollati a circa 10-15 giorni di vita tutti gli echoscreeen audiologici risultati refer (mono o bilaterali) al momento della dimissione. Qualora risultassero ancora refer, vengono sottoposti, lo stesso giorno, ad A-ABR.

Su segnalazione del Centro Regionale per le Malattie Metaboliche di Verona, vengono richiamati tutti i bambini con screening dubbio per le malattie metaboliche e sottoposti all’esecuzione dell’accertamento diagnostico necessario o inviati al Centro di riferimento.

Recapiti

Pediatria di Vicenza - Nido (sezione di Terapia Intensiva Neonatale)

viale Rodolfi, 37 - 36100 Vicenza
Area D - (V° lotto) - 2° Piano

Telefono: 0444 75-2655 Degenze - dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 12.00

Ultimo aggiornamento: 19/02/2020 10:55:31

Segnala un errore in questa pagina

:

: