Azienda ULSS 8 Berica - Regione del Veneto

Notizie ed eventi

Domani al S. Bortolo un evento per i genitori dei bambini nati prematuri

16/11/2016

Un'occasione di informazione e confronto, ma anche di supporto psicologico e condivisione, e perchè no, di festa: sarà tutto questo l'evento organizzato domani pomeriggio, giovedì 17 novembre, dagli specialisti della Terapia Intensiva Neonatale dell'ULSS 6 in occasione della Giornata Mondiale della Prematurità.

All'evento, che si terrà  dalle 14.30 alle 17.30 presso l'aula polivalente situata nel chiostro dell'ospedale S. Bortolo, sono invitati tutti i genitori di bambini nati prematuri. Il programma prevede l'intervento di una psicologia sulle problematiche che possono affrontare i bambini nella fase dello sviluppo, alcune testimonianze di genitori con bambini nati prematuri e quindi un momento di festa, per celebrare tutti i "piccoli guerrieri" con troppa fretta di nascere venuti al mondo e assistiti nel corso degli anni al S. Bortolo.

Ogni anno infatti sono circa 350 i neonati ricoverati nella Patologia Neonatale dell'ospedale vicentino e tra questi circa 250 prematuri, tra i quali circa 60 con un peso inferiore a un 1,5 kg. Il reparto vicentino si è infatti affermato come un punto di riferimento in questo ambito, in grado di gestire tutte le patologie tipiche dei prematuri. Un impegno portato avanti anche con iniziative particolari, come l'adesione al network mondiale VON che riunisce alcune delle più importanti Patologie Neonatali in tutto il mondo, con l'obiettivo di scambiare esperienze e confrontarsi per accrescere continuamente e reciprocamente le proprie conoscenze. E proprio all'interno di questo network è nata, più recentemente, l'adesione del S. Bortolo - unico ospedale in Italia - ad un programma di utilizzo razionale della terapia antibiotica nel trattamento dei bambini prematuri, con i primi risultati dell'esperienza vicentina che sono stati presentati a settembre a Chicago, in occasione di un convegno internazionale.

Tra le iniziative degne di nota va ricordata inoltre anche la Banca del Latte Materno, inaugurata proprio il 17 novembre di un anno fa e diventata subito un successo: grazie alla grande generosità delle mamme vicentine, infatti, già nel giro di sei mesi la Banca ha raggiunto la piena autonomia rispetto al fabbisogno necessario per alimentare esclusivamente con latte materno i neonati prematuri ospiti della Neonatologia del S. Bortolo.

Allegati

Servizi collegati